:. Home Page
 

Riabilitazione Cardio-Pneumologica

 

Responsabile Dr. Gian Marco Mosele  
Staff Medico Dr. Sebastine Mbaso
Dr. Bruno Ippoliti
 
Coordinatore Infermieristico Loretta Toffanello    
Coordinatore
Terapisti della Riabilitazione
Antonio Rizzetto    
     

L'Unità di Riabilitazione Cardio-Pneumologica, diretta dal cardiologo dr. Gian Marco Mosele, accoglie e sottopone a riabilitazione più di 250 pazienti all'anno, operando in regime di convenzione per i pazienti provenienti dall'Ospedale Civile di Vicenza ed in accreditamento per gli altri pazienti.
Vengono riabilitati pazienti sottoposti da qualche giorno ad intervento Cardiochirurgico, con malattie polmonari acute o croniche, sottoposti ad intervento di Chirurgia Vascolare, con malattie Cardiologiche.
La Riabilitazione Cardiologica, Vascolare e Pneumologica è svolta in regime degenziale in una Unità Funzionale autonoma e viene definita come: "insieme organizzato di interventi finalizzati a garantire le migliori condizioni fisiche, psicologiche e sociali in modo che gli utenti con cardiopatia cronica o post-acuta, pneumopatia o vasculopatia, possano conservare o riprendere il proprio ruolo nella società".
La riabilitazione, di tipo intensivo, si rivolge a utenti a medio e medio-alto rischio. Gli utenti che afferiscono alla riabilitazione sono i cardiopatici che hanno subito un danno acuto o un intervento Cardiochirurgico, utenti che soffrono di una cardiopatia cronica che può aggravarsi per l'effetto nel tempo di fattori di rischio non controllati o per deterioramento progressivo della funzione cardiaca, con scompenso cardiaco, con recente intervento di Chirurgia Vascolare, con cardiopatie o vasculopatie inoperabili, con problematiche di tipo cardiorespiratorio o respiratorio puro.
Questo Reparto svolge inoltre attività di consulenza cardiologica per le altre Unità della struttura mediante valutazione clinica, indagini diagnostiche strumentali e impostazione della terapia farmacologica. L'Unità è costantemente in stretto contatto con i reparti ospedalieri che inviano gli utenti per la riabilitazione e con il reparto di Malattie Infettive dell'Ulss 6 di Vicenza per quanto concerne eventuali problematiche di tipo infettivologico.

EQUIPÉ

L'attività riabilitativa è svolta da personale medico, infermieristico, fisioterapisti e psicologi.

MODALITÀ DI ACCESSO AL SERVIZIO

L'Unità opera in regime di ricovero ordinario. L'onere della degenza è a carico del Servizio Sanitario Regionale per i pazienti inviati direttamente dalla locale Ulss, nell'ambito degli accordi convenzionali vigenti.
Il ricovero e l'eventuale tempo di attesa viene concordato tra il Responsabile dell'Unità Funzionale ed i Medici dei Reparti ospedalieri invianti in base alla valutazione del tipo di patologia, dello stato clinico, della gravità della malattia e della stabilità clinica.

L'ATTIVITA' RIABILITATIVA

L'attività si basa sulla terapia medica, monitoraggio delle complicanze chirurgiche, diagnostica cardiovascolare (ecocardiogramma, monitoraggio telemetrico dell'elettrocardiogramma, test da sforzo, monitoraggio pressorio, RX torace) e diagnostica di laboratorio.
L'attività riabilitativa fisica viene attuata da Fisioterapisti dedicati in grado di attuare, per i singoli pazienti, un percorso riabilitativo personalizzato. È presente una psicologa per colloqui psicologici individuali e per sedute di gruppo, nel corso delle quali è previsto l'intervento educativo sanitario. Le aree di intervento in cui si articola l'attività riabilitativa dell'Unità Funzionale sono:

  • Assistenza clinica, che si attua mediante l'attività quotidiana del personale Medico e Paramedico, stratificazione prognostica, effettuata mediante indagini cliniche e strumentali e impostazione terapeutica. L'insieme di queste attività, che necessita di più figure professionali, si traduce nel programma riabilitativo individuale.

  • Training fisico e formulazione di un programma individualizzato di attività fisica. L'attività viene programmata in collaborazione tra fisioterapista e cardiologo dopo valutazione della capacità funzionale dell'utente e delle condizioni cliniche. L'attività si svolge in due sedute quotidiane in palestra sotto monitoraggio telemetrico dell'elettrocardiogramma.

  • Valutazione psicosociale attraverso colloquio psicologico individuale. In base alle necessità del singolo utente possono essere previsti più colloqui psicologici, talora anche con la presenza dei famigliari dell'utente e del cardiologo. Vengono effettuate inoltre sedute di gruppo volte a mettere a confronto l'esperienze ed il vissuto personale, relativi alla malattia, da parte dei singoli partecipanti.

  • Educazione sanitaria volta alla correzione dei fattori di rischio cardiovascolare o polmonare, effettuata nel corso di sedute di gruppo con eventuale intervento sul singolo da parte del medico.

  • Formulazione del programma terapeutico a domicilio e di prevenzione secondaria. Si realizza mediante la stesura della lettera di dimissione che contiene la relazione clinica sull'andamento del ricovero, eventuali complicanze insorte, i risultati delle indagini strumentali eseguite, l'attività svolta, la terapia consigliata a domicilio e ulteriori indagini e visite specialistiche da eseguire dopo la dimissione.